Gli stati del Colorado e di Washington, in USA, per la revoca del divieto di con

Pubblicato :
Categorie : Blog

Gli stati del Colorado e di Washington, in USA, per la revoca del divieto di con

14 Marzo 2013 - L'attuazione delle decisioni del referendum popolare tenutosi negli Stati del Colorado e di Washington, in USA, per la revoca del divieto di consumo di Cannabis sarebbe una violazione

14 Marzo 2013 - L'attuazione delle decisioni del referendum popolare tenutosi negli Stati del Colorado e di Washington, in USA, per la revoca del divieto di consumo di Cannabis sarebbe una violazione delle leggi internazionali. Queste affermazioni provengono dal Corpo delle Nazioni Unite, che ha il compito di monitorare la produzione e il consumo di narcotici nel mondo.

E`stato il Presidente dell'International Narcotics Control Board (INCB), Raymond Yans, a sostenere, durante la 56ima sessione della Commission on Narcotic Drugs, che si tratterrebbe di "una violazione del diritto internazionale, in particolare della United Nations Single Convention on Narcotic Drugs del 1961".

In Colorado e nello Stato di Washington l'elettorato ha votato a favore della legalizzazione della marijuana per uso ricreativo, nel Novembre 2012. Il Governo degli Stati Uniti continua ad opporsi a qualsiasi movimento per la depenalizzazione della marijuana, nonostante le diverse aziende che operano nel campo della marijuana terapeutica, non solo in Colorado e a Washington ma anche in altri 16 Stati, disobbedendo alla legge federale che, come ha pronunciato l'Ufficio del Procuratore Generale degli Stati Uniti nel Dicembre 2012 "persegue penalmente la coltivazione, il possesso e la vendita di qualsiasi quantitativo di marijuana, indipendentemente dalle leggi statali".

Mr. Yans affermò, in quell'occasione, che le dichiarazioni del Procuratore erano "buone ma insufficienti" e, continuò, "mi auguro che le misure necessarie vengano presto adottate dal Governo per garantire il pieno rispetto dei trattati internazionali sul controllo degli stupefacenti".

L'INCB è l'Organo Internazionale, indipendente e para-giudiziario, per il Controllo degli Stupefacenti e ha sede a Vienna. Quest'organizzazione è incaricata di far osservare e rispettare l'applicazione delle Convenzioni ONU per il controllo degli stupefacenti.