Cibi Che Possono Causare Allucinazioni


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e SemiFunghi MagiciSostanze psichedeliche

Allucinazioni Cibi


Il cibo può scatenare ogni tipo di emozione. Oltre alla sensazione di soddisfazione dopo averci riempito lo stomaco, alcuni cibi possono anche farci sentire eccitati, stanchi, provocare sogni eccentrici, e produrre effetti insoliti. Sapevate che alcuni comuni alimenti possono provocare allucinazioni? Scoprite tutto in questo articolo!

Talvolta il cibo può causare un impatto profondo non solo sul nostro corpo, ma anche sulla mente. Può provocare una vasta gamma di emozioni, dalla felicità alla tristezza, e tutte le sfumature racchiuse nel mezzo. Ricordate lo strano senso di spossatezza mista a soddisfazione dopo aver divorato un'abbondante porzione di arrosto di tacchino? Ok, magari i discorsi assillanti di zia Agata hanno fatto la loro parte, ma abbiamo reso l'idea.

Insomma, alcuni cibi possono provocare effetti a vari livelli, alcuni dei quali sono palesemente psichedelici. Possono causare allucinazioni, visioni ed altre reazioni tali da far impallidire svariate altre droghe al confronto. Curiosamente, alcuni di questi alimenti che provocano allucinazioni sono piuttosto comuni e si possono reperire ovunque. Di seguito una lista di comuni cibi che possono causare allucinazioni.

1. PESCE

pesce orata allucinazioni

Con la strabiliante parola "Ichthyoallyeinotoxism" si identifica lo stato di intossicazione allucinogena da pesce. In altre parole, un tipo di avvelenamento da pesce, i cui effetti sono simili a quelli dell'LSD. Comunque non tutti i tipi di pesce, più o meno freschi, provocano trip. L'esperienza psichedelica unita ad allucinazioni, sia visive che uditive, in genere compare solo dopo aver mangiato particolari specie di pesci.

Non è del tutto chiaro se le tossine psichedeliche presenti nel pesce siano prodotte dall'animale stesso o se siano collegate ad una particolare alga che il pesce ingerisce. Ad ogni modo, esistono numerose testimonianze di persone che si sono alquanto divertite dopo aver consumato determinati tipi di pesce. Ad esempio, un tizio a Cannes ha avuto la fortuna di veder apparire "animali urlanti ed aggressivi" e "millepiedi giganteschi", dopo essere stato protagonista di un "normale" caso di avvelenamento da pesce salpa. La sarpa salpa è un tipo di pesce conosciuto per i suoi occasionali effetti allucinogeni, specialmente se si mangia la sua testa.

Si crede inoltre che gli antichi Romani fossero soliti consumare la orata per godersi il trip da essa prodotta, quando si sentivano un po' annoiati. In ogni caso, è utile sapere che le allucinazioni causate dall'avvelenamento da pesce possono persistere anche svariati giorni, rovinando per sempre il gusto per questo alimento. Siete stati avvertiti.

2. PANE DI SEGALE

Pane di segale allucinazioni

Nel lontano Medioevo, le persone si sballavano parecchio e all'epoca nessuno riusciva a capirne il motivo. La spiegazione più comune (ovviamente) era che fossero possedute dal demonio. A quei tempi questa sembrava una spiegazione piuttosto plausibile, dal momento che i soggetti presentavano convulsioni intense ed altri spiacevoli sintomi durante il trip. E intendiamo proprio "spiacevoli", dato che molte persone non sopravvivevano a questa tremenda esperienza.

Oggi sappiamo come stanno le cose. Non si trattava di demoni, bensì di pane di segale andato a male. La segale può sviluppare un fungo chiamato ergot (segale cornuta). Esso contiene la sostanza ergotamina, uno dei precursori chimici dell'LSD. Se questa muffa si sviluppa sul pane di segale, le cose possono prendere una piega allucinante, per così dire.

A causa dei terrificanti effetti fisici e psichedelici provocati dal pane di segale ammuffito, ora molti storici ipotizzano che tali allucinazioni possano aver favorito l'isteria di massa che sfociò alla fine nel Processo alle Streghe di Salem. Inutile dirlo, l'avvelenamento da ergot è potenzialmente fatale. Vi consigliamo quindi di lasciar perdere quel pane di segale andato a male se ci tenete alla salute.

3. CAFFEINA

Caffeina allucinazioni

La caffeina di per sé non provoca necessariamente allucinazioni. Tuttavia, uno studio del 2009 ha notato un avvincente legame tra consumo di caffeina e allucinazioni. Gli scienziati si sono concentrati sulle allucinazioni ed altri eventi psicotici riscontrati nella vita di tutti i giorni. Avete presente, quando anche le persone "normali" credono di aver visto qualcosa di bizzarro ed inspiegabile, come un fantasma o una presenza "soprannaturale".

I ricercatori hanno rilevato che la caffeina innalza i livelli del cortisolo, ormone dello stress. Di conseguenza, la sostanza tende a rendere leggermente più paranoici ed ansiosi. Potrebbero bastare alcune tazze di caffè per iniziare a vedere e sentire cose strane un po' troppo frequentemente. Ciò comprende anche sensazioni ancora più inverosimili che possono davvero farci uscire di senno, ovvero la classica definizione di allucinazione. Chiaramente, tutte queste caratteristiche inseriscono di diritto la caffeina nella nostra lista.

4. PEPERONCINO

Peperoncino allucinazioni

Gli amanti del piccante conoscono bene gli strepitosi effetti dei peperoncini. I cibi super-piccanti sono letteralmente in grado di provocare "trip mentali". Ora però, alcune prove indicherebbero che possiedono molte altre qualità.

A tal proposito citiamo il caso del consulente radiologo del Regno Unito, Mr Rothwell, che mangiò il "curry più piccante del mondo", preparato con 20 peperoncini Naga Infinity. Questo cibo fu talmente potente, che l'uomo finì per sviluppare allucinazioni.

Un altro tizio, Marshall Terry, visse un'esperienza analoga dopo aver assaggiato un peperoncino chiamato "HP22B", aka Carolina Reaper, il peperoncino più piccante del mondo.

Queste testimonianze di trip provocati da peperoncini possono sembrare surreali e assurde. Tuttavia, può essere utile ricordare che i peperoncini appartengono alla stessa famiglia botanica di patate, tabacco e belladonna. Sappiamo già che il tabacco provoca effetti psicologici, anche se molto lievi. La belladonna è invece una pianta altamente velenosa. Non c'è quindi da stupirsi se questo peperoncino super piccante - al cui confronto un Jalapeno sembra una caramella - possa scatenare effetti tanto potenti! Forse però non è un'opzione molto pratica per i moderni psiconauti.

5. NOCE MOSCATA

Noce moscata allucinazioni

La noce moscata non è soltanto una semplice spezia da spargere sopra dolci e frittate. Si tratta di una potente sostanza allucinogena - se presa alle giuste dosi. Una quantità dai 5 ai 15 grammi di noce moscata in povere può essere sufficiente per provocare effetti notevoli (potrebbe sembrare una piccola dose, ma mangiarla tutta in una volta è un'altra storia). La noce moscata racchiude il principio attivo Miristicina, un precursore chimico dell'MDMA. Se siete appassionati di chimica o sostanze psichedeliche, ciò è sufficiente a dissolvere ogni incertezza riguardo l'efficacia della noce moscata.

In ogni caso, la noce moscata possiede qualche lato negativo (o positivo, a seconda del punto di vista). Tenetelo a mente nel caso vi venga in mente di mangiarla per godervi un trip. Per prima cosa gli effetti possono insorgere dopo parecchio tempo, anche dopo 8 ore. Inoltre, dopo essersi presentati, gli effetti della noce moscata possono durare molto a lungo, persino per giorni. Tenete presente questo fattore, se siete curiosi di sperimentare. Alcuni chiari svantaggi sono la sensazione di stanchezza e mal di testa. Potreste sentirvi affaticati anche durante il trip ma dovrete comunque resistere.

6. SEMI DI PAPAVERO

Semi di papavero allucinzioni

Non tutti i papaveri sono allucinogeni. Una particolare varietà produce semi che contengono tracce di alcaloidi oppiacei. La cosa sorprendente è che questi semi vengono spesso usati anche nell'industria alimentare. In ogni caso, è inverosimile che una spolverata di semi sparsi su una ciambella possa provocare un trip. Per sballarsi con i semi di papavero, occorre una dose molto elevata.

7. FORMAGGIO

Formaggio allucinazioni

In una ricerca condotta nel 2005, gli esperti caseari della British Cheese Board hanno notato che molte persone sperimentavano "sogni bizzarri e molto vividi" dopo aver mangiato del formaggio Stilton prima di coricarsi. Altri tipi di formaggio, come alcune varietà erborinate, sembrano favorire la comparsa di sogni particolarmente vividi.

Non è chiaro come mai il formaggio sia in grado di provocare questa intensa attività onirica. Probabilmente l'aminoacido triptofano potrebbe svolgere un ruolo attivo nel processo. Questa sostanza è nota per avere effetti rilassanti. Tuttavia, anche altri alimenti contengono triptofano (uova, tofu, ecc..), ma nessuno ha riferito variazioni nei propri sogni dopo aver consumato tali cibi.

Secondo una spiegazione diversa, per il formaggio occorrerebbe una digestione più lunga. Per questo motivo il nostro organismo e il nostro cervello sarebbero più attivi durante la notte, e ciò porterebbe allo sviluppo di sogni vividi ed intensi.

8. MORE

More allucinazioni

Esistono alcune testimonianze secondo le quali mangiando more acerbe, verdi, o la loro linfa, si otterrebbe un effetto psichedelico. Queste testimonianze sono perlopiù aneddotiche. Ad ogni modo, prima di fare esperimenti con le more in nome della "ricerca psichedelica", tenete a mente che le more acerbe possono farvi stare davvero male. Per ottenere gli effetti desiderati, dovreste mangiarne una certa quantità, e molto probabilmente finireste per vomitare anche l'anima. E dare di stomaco come se non ci fosse un domani non è certamente piacevole mentre si è sballati. Pertanto, pensateci due volte prima di provare, di certo non ne vale la pena...

9. FUNGHI ALLUCINOGENI

Funghi allucinogeni allucinazioni

I suddetti alimenti che possono scatenare allucinazioni sono piuttosto ordinari. Si possono reperire in modo legale praticamente ovunque. Gran parte di essi, tuttavia, provoca anche bizzarri e talvolta sgradevoli effetti collaterali. Per questo potrebbero non risultare particolarmente interessanti per gli psiconauti curiosi.

Terminiamo il nostro elenco di cibi che provocano allucinazioni con i funghi allucinogeni. Essi sono ovviamente cibi, anche se chiaramente non sono reperibili nel supermercato sotto casa.

Come vantaggio, le dosi ottimali e gli effetti dei funghi allucinogeni sono ben noti dagli utenti più esperti. Inoltre, non generano altre potenziali reazioni avverse come i cibi menzionati in precedenza. Sono quindi un metodo testato e comprovato per tutti gli psiconauti che desiderano esplorare l'universo racchiuso nella propria mente.

 

         
  Georg  

Scritto da: Georg
Stabilitosi in Spagna, Georg dedica gran parte delle sue giornate non solo al suo computer, ma anche al suo giardino. Mosso da una grande passione per la coltivazione della Cannabis e per la ricerca di sostanze psichedeliche, Georg è un vero esperto del mondo psicoattivo.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti