Che Cosa Sono I Contact High (E Quali Sono Le Loro Cause)?


Ultima modifica :
Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisConsumo Di Cannabis

Contact High


Il "contact high" è un fenomeno unico che si verifica in individui sobri, emblematico del condizionamento psicologico che le persone sotto effetto di droghe potrebbero creare. Gli individui sobri dicono di sentirsi 'high' nonostante non abbiano assunto alcun psicotropo. Continua a leggere per scoprire cos'è veramente un contact high.

C'è parecchia confusione su cosa sia realmente un "contact high".

Con questa dicitura (traducibile in italiano con "fattanza da contatto") ci si riferisce ad una condizione psicologica singolare in cui soggetti sobri dicono di sentirsi 'high', nonostante non abbiano assunto alcuna sostanza psicoattiva. Questa condizione si manifesta con cambiamenti nel comportamento a seguito di un'interazione sociale con soggetti sotto l'effetto di droghe e/o alcol. La dicitura suggerisce il supposto "trasferimento" dello stato alterato all'individuo sobrio.

In altre parole, i "contact high" sono più un fenomeno psicologico che fisiologico.

Per esempio, persone non sotto l'effetto di LSD potrebbero essere influenzate dal comportamento di un amico che invece sta avendo un trip. In questo senso, lo stato alterato di qualcun altro ha il potere di indurre una sorta di effetto placebo nell'individuo sobrio. Infatti, alcuni soggetti descrivono i contact high come esperienze simili a dei trip, scatenate semplicemente dall'essere vicino ad amici già sotto effetto. Può accadere che le persone in contact high possano persino avere pseudo-allucinazioni o scoppiare in risate in situazioni altrimenti assolutamente normali.

Placebo

Questo fenomeno accade spesso anche quando viene somministrato un placebo ad un soggetto, ma lo stesso sostiene comunque di sentirsi sotto effetto di una droga. Ovviamente ciò si verifica nell'ambito medico e della ricerca, ma non mancano episodi anche durante eventi centrati sull'uso di droghe illecite. Un trucchetto tanto amato dagli spacciatori senza scrupoli, specialmente nei club, è quello di sfruttare i contact high come occasione per rifilare placebo ad ignari clienti convinti di acquistare invece lo stupefacente vero e proprio.

CONTACT HIGH: COM'È POSSIBILE CHE ACCADANO?

La causa di questo fenomeno è molto semplice. Gli effetti da intossicazione sono soggettivi, variando da persona a persona. Inoltre, i contact high non sono solo limitati all'impatto di un particolare gruppo di individui; piuttosto invece, si tratta di un più ampio paradosso comportamentale a cui certe persone sono naturalmente più suscettibili di altre. Non è ancora chiaro se coloro che provano questa sensazione davvero subiscano alterazioni percettive o meno.

L'INALAZIONE DEL FUMO PASSIVO È UN'ALTRA COSA

L'inalazione Del Fumo Passivo È Un'altra Cosa

La dicitura "contact high" è usata spesso per descrivere anche l'alterazione mentale causata dal fumo passivo di cannabis. In realtà, questo è un uso scorretto della dicitura. È vero che è possibile avere un contact high stando vicino ai consumatori di cannabis. Ma con il fumo passivo è possibile diventare materialmente 'high', e questo è un fenomeno totalmente diverso.

C'è tanto dibattito su tale questione. Va da sé che il fumo passivo di tabacco può avere effetti negativi sulla salute. Per quel che riguarda la cannabis, le ricerche sono finora inconcludenti. Tuttavia sembra che si possa diventare leggermente 'high' inalando fumo passivo, specialmente negli ambienti cosiddetti "hotbox" dove il fumo è intrappolato in uno spazio chiuso.

In questi casi, è stato accertato che il THC compare nei test antidroga effettuati sui soggetti che semplicemente erano nella stessa stanza con fumatori di cannabis. Dal momento che ciò finisce con l'innalzare concretamente i livelli di cannabinoidi nel sangue, non può essere considerato semplicemente una fattanza da "contatto".

Hotbox

C'è anche un altro tipo di fenomeno a cui ci si riferisce (erroneamente) con "contact high". Stiamo parlando dei lavoratori a costante contatto con le piante di cannabis, i quali possono essere affetti da esposizione prolungata ai cannabinoidi. Di fatto, la cannabis può essere assimilata attraverso la pelle ed altri organi in concentrazioni diverse e a velocità variabili.

In definitiva, i contact high propriamente detti si riferiscono solo al fenomeno socio-psicologico, e non all'effettiva assimilazione di alcuna sostanza.

QUALI SOSTANZE SONO IN GRADO DI CREARE ESPERIENZE DA CONTACT HIGH?

La risposta è che praticamente quasi tutte le sostanze psicoattive conosciute all'uomo possono favorire l'insorgere di un contact high. Il motivo riguarda meno la sostanza di per sé e più i fenomeni di socializzazione e mentalità di gruppo. Se tutti quelli attorno a te trovano che qualcosa sia divertente, le probabilità che anche per te lo sia aumentano sensibilmente.

CANNABIS

Cannabis

Può risultare estremamente difficile per la gente che se la fa con i fumatori di cannabis smettere di ridacchiare o avere un attacco di fame chimica una volta che la canna inizia a girare. Tuttavia, la cannabis merita un discorso a parte rispetto alle altre sostanze qui elencate. La maggior parte delle volte, le persone vicine ai fumatori d'erba di fatto inalano il fumo passivo. Di conseguenza, è vero che non diventano fatti come i fumatori, ma comunque si tratta di una vera e propria assunzione.

LSD

LSD

L'LSD (e i funghetti magici) favorisce spesso i contact high. Coloro che sostengono di essere in contact high descrivono alterazioni percettive tipiche dei trip da acido. L'LSD e i funghetti sono in grado di alterare pesantemente il modo in cui i consumatori interagiscono con la realtà. È ragionevole che individui sobri a contatto con persone sotto effetto di sostanze psichedeliche possano accusare alterazione comportamentali.

Tuttavia, i contact high vanno anche oltre i momenti di socializzazione. Infatti, molti lettori riferiscono di avere esperienze da contact high anche dopo aver letto testi di letteratura che parlano di stati mentali alterati. Tra questi, romanzi come "The Naked Lunch" ("Il Pranzo Nudo") di William S. Burroughs, in parte scritto mentre l'autore era sotto effetto di LSD.

NOTIZIA CORRELATA
Disegnare In Acido: In Che Modo Gli Allucinogeni Stimolano La Creatività

Nei tardi anni '50 e primi '60 gli psichedelici, specialmente acido e funghetti, crebbero in popolarità col diventare più ampiamente reperibili.

ALCOL

In questo ambito, l'alcol suscita qualche controversia. Coloro a cui è toccato guidare mentre tutti erano ubriachi giureranno che l'alcol non induce contact high. Invece, ci sono testimonianze di chi ha partecipato sobrio ad un affollato rave party e si è sentito brillo quando si è trovato circondato da gente dal bicchiere facile. Ciò può essere dovuto anche al rilascio di endorfine causato dal ballare e dalla musica ad alto volume.

Marguerite Arnold

Scritto da: Marguerite Arnold
Con anni di esperienza di scrittura alle spalle, Marguerite dedica il suo tempo ad esplorare il settore della cannabis e gli sviluppi del movimento di legalizzazione.

Scopri i nostri scrittori

Relativi Prodotti