Blog
Enteogeni
5 min

Che Cosa Sono Gli Enteogeni?

5 min

Gli enteogeni sono droghe psicoattive tradizionalmente usate per intraprendere viaggi spirituali alla ricerca della crescita personale o comunitaria. Hanno alle spalle una lunga storia di usi nelle religioni tribali e nello spiritualismo delle popolazioni di tutto il mondo.

CHE COSA SONO GLI ENTEOGENI?

Gli enteogeni sono una categoria di droghe psicoattive capaci di indurre esperienze spirituali finalizzate alla crescita personale. Il termine viene spesso usato in contrapposizione all'uso ricreativo delle medesime droghe.

La parola enteogeno deriva dal greco antico ed è formata da ἔνθεος (éntheos) e γενέσθαι (genésthai). I greci la usavano come forma di elogio per poeti ed artisti. La prima parte della parola, éntheos, significa "ispirato" o "posseduto" ed è la radice della parola "entusiasmo". La seconda metà, genésthai, significa "venire alla luce". Pertanto, enteogeno si riferisce ad una droga capace di ispirare e motivare una persona a provare sentimenti intuitivi, di solito all'interno di un contesto religioso o spirituale.

Il significato religioso, spirituale o sciamanico degli enteogeni è stato ormai accertato in antropologia. Gli enteogeni venivano tradizionalmente usati per integrare una vasta gamma di pratiche intese a raggiungere la trascendenza, come la meditazione, lo yoga, la preghiera, i rituali, gli inni, i canti, la musica con tamburi, la divinazione, la deprivazione sensoriale e la magia bianca e nera. Il movimento hippie degli anni '60 adottò questa pratica e la usò in diversi contesti: musica, arte psichedelica, rave, battiti binaurali e vasche di deprivazione sensoriale.

Il termine fu coniato come sostituto antropologico dei termini allucinogeno e psichedelico. Tale distinzione fu introdotta per la convinzione comune che la parola allucinogeno non fosse un termine appropriato, in quanto associato a follia e delirio. Allo stesso modo, anche il termine psichedelico iniziò ad essere screditato per la sua associazione con la controcultura degli anni '60. Fu così che la parola enteogeno si diffuse come alternativa più appropriata a questi termini.

UNA BREVE STORIA SULLA PSILOCIBINA E SULLA SCOPERTA DEGLI ENTEOGENI NEL MONDO OCCIDENTALE

Una Breve Storia

La storia suggerisce che la psilocibina fu utilizzata per migliaia di anni da numerose culture. Tuttavia, il mondo moderno ne venne a conoscenza per la prima volta negli anni '50, quando due americani, Gordon Wasson e Allan Richardson, andarono in Messico alla ricerca di un fungo dalle magiche proprietà. La prima tappa del viaggio fu Oaxaca, Messico, dove conobbero uno sciamano della tribù dei Mazatechi, che li introdusse nel mondo dei funghi allucinogeni. Grazie alla cordialità e all'apertura mentale dello sciamano, i due americani furono tra i primi occidentali a partecipare ad un sacro rituale mazateco, chiamato velada.

Il resoconto di Wasson in cui viene raccontata la loro esperienza fu pubblicato sulla rivista Time nel 1957. Questo argomento ispirò molte persone come Timothy Leary ed altri a viaggiare in Messico per conoscere i magici funghi contenenti psilocibina. La popolarità raggiunta dall'articolo fu tale che una marea di hippie, turisti e celebrità iniziarono a viaggiare verso la città mazateca di Huautla de Jimenez. A seguito di ciò, lo sciamano mazateca che aveva condiviso il segreto dei funghi fu respinto dalla sua stessa comunità. Ancora oggi, è vista come una figura piuttosto controversa nella storia del Messico.

Le tribù mazateca usarono per millenni le sostanze enteogene con proprietà allucinogene, come funghi psilocibinici e Salvia divinorum, in molti dei loro rituali più sacri. Queste sostanze venivano principalmente usate per curare malattie, entrare in contatto con gli spiriti, ottenere informazioni divine e vivere esperienze spirituali. La diffusione di queste conoscenze nel mondo occidentale innescò una rivoluzione psichedelica che ebbe un enorme impatto sulla cultura popolare. Molti puristi non captarono l'utilità di queste droghe in un contesto ricreativo. Tuttavia, grazie alla loro introduzione nel mondo occidentale, molte persone ebbero l'opportunità di vivere profonde esperienze che cambiarono la loro vita.

NOTIZIA CORRELATA
Le 10 Migliori Sostanze Enteogene

Queste sostanze enteogene sono le più famose e le più utilizzate al giorno d'oggi. Scoprite questa lista trascendentale.

L'USO CULTURALE NEL MONDO ATTUALE

In occidente, l'idea di una "cultura delle droghe" è strettamente legata a connotazioni negative, come povertà, criminalità e devastazione di intere comunità. Tuttavia, sono esistite altre culture che hanno usato le droghe come veicoli spirituali. Qui di seguito vi elenchiamo alcuni enteogeni che hanno contribuito a diffondere la "cultura delle droghe" in tutto il mondo.

FUNGHI ALLUCINOGENI

Molte famiglie di funghi allucinogeni (anche conosciuto come funghi psilocibinici, magici o semplicemente "funghetti") provengono dalla regione di Oaxaca in Messico. Furono usati dalle popolazioni mazateca per migliaia di anni prima di essere introdotti nel mondo occidentale. I funghi magici sono oggi una delle droghe ricreative più popolari al mondo, grazie alle loro proprietà psicotrope e spirituali. Le civiltà della Mesoamerica pre-colombiana che scoprirono questo organismo erano solite usare la psilocibina a scopi terapeutici. Per loro, le allucinazioni avevano la finalità di aprire la mente alla compassione e all'empatia, sia nei confronti del proprio essere che del mondo circostante.

Funghi Magici

Vedere Prodotti

IBOGA

Iboga

La pianta iboga è originaria del Gabon, un Paese equatoriale dell'Africa centrale con un'estensione territoriale simile a quella del Colorado. Sebbene sia insignificante dal punto di vista estetico e nutrizionale, è molto apprezzata dalle tribù locali, tra cui i pigmei babongo. Questa popolazione possiede una propria religione chiamata bwiti, i cui principi si basano sulla corteccia di questa pianta. I seguaci di questa religione mangiano la corteccia psichedelica dell'iboga per crescere individualmente e per trovare la vera identità sociale della comunità. La pianta è venerata per gli intensi sogni vivaci che provoca ad occhi aperti e per le forti allucinazioni che induce ad occhi chiusi.

AYAHUASCA

L'ayahuasca proviene dalle regioni delle foreste pluviali del Sud America e delle Ande. Nella lingua quechua, significa "fune dei morti" o "liana delle anime". La corteccia di questa pianta viene schiacciata e mescolata con foglie di chacruna per creare un impasto denso. Secondo la tradizione, questa miscela ha la capacità di espellere sia la bile fisica che quella emotiva, al fine di raggiungere la guarigione con metodi trascendentali. I forti attacchi di vomito e diarrea sono accompagnati da allucinazioni visive e uditive, che possono durare dalle quattro alle sei ore.

Psychotria viridis

Vedere Prodotti

KAVA

Kava

La kava è una pianta enteogenica molto conosciuta nelle isole del Pacifico, come Hawaii e Figi. Le sue proprietà rilassanti e calmanti hanno fatto parte della vita polinesiana per secoli, sia in contesti sociali che sacri. Le popolazioni di queste isole sostengono che sia un messaggero spirituale tra le persone e la forza dell'anima. Le foglie di kava possono essere masticate fresche o essiccate e tritate. Può anche essere mescolata in acqua per creare una bevanda torbida, densa e lattiginosa. Chi l'ha provata afferma di aver sperimentato piacevoli sensazioni euforiche, capaci di mantenere allo stesso tempo attiva e lucida la mente. La kava è l'unico enteogeno legale negli Stati Uniti.

PEYOTE

Il peyote fu scoperto per la prima volta nelle regioni del nord-est del Messico e del Sud del Texas. Il peyote è conosciuto in tutto il mondo per essere un cactus allucinogeno contenente mescalina. Fu il fulcro dei rituali dei nativi americani per oltre 5000 anni. Le allucinazioni possono durare dalle 10 alle 12 ore e i principianti sono soliti provare forti sensazioni di nausea. Nella cultura degli indiani d'America, il cactus essiccato era tradizionalmente consumato nelle cerimonie guidate da una guida sciamanica ed accompagnate da canzoni sul peyote. Esiste un detto che dice: non siete voi a prendere il peyote, ma è il peyote che prende voi.

Peyote

Vedere Prodotti

L'USO CLANDESTINO ED ALTRE COSE IMPORTANTI DA SAPERE

Underground Use

Quando si tratta dell'uso clandestino degli enteogeni, ci sono alcune cose da tenere a mente. Il fatto che gli enteogeni siano considerati sostanze illegali significa che le persone dovrebbero essere pienamente consapevoli dei possibili pericoli di un uso non regolamentato o clandestino.

Se partecipate ad una cerimonia o avete trovato uno sciamano come guida spirituale, assicuratevi che questa figura sia fidata e competente. Sebbene le cerimonie o i rituali con enteogeni abbiano un grande potenziale di guarigione, esiste sempre l'eventualità di vivere esperienze negative. Prendete tutte le precauzioni più adeguate ed opportune per assicurarvi che lo sciamano-guida non voglia abusare in nessun momento del suo potere.

NOTIZIA CORRELATA
Come Prepararsi Per Un Viaggio Psichedelico Sicuro?

Qui a Zamnesia, vogliamo essere sicuri che tu faccia un buon viaggio nella tua prima discesa nella tana del Coniglio Bianco.

Inoltre, prima di intraprendere un profondo viaggio spirituale con un enteogeno, è necessario assicurarsi che la guida sia ben informata. A volte, le miscele enteogeniche preparate dagli sciamani contengono diverse droghe tradizionali usate per scopi diversi. È molto importante che il vostro sciamano conosca l'esatto contenuto della miscela e quali effetti può provocare. Uno sciamano incompetente o un qualsiasi altro ciarlatano potrebbe causare più danni che benefici, facendovi sentire male, o ancora peggio.

È inoltre importante che le persone si preparino adeguatamente al loro viaggio. Realizzando un accurato lavoro preparatorio con qualche giorno di anticipo potrete vivere un'esperienza piena e positiva. Considerate lo stato mentale che state attraversando nella vostra vita e quali pensieri potrebbero affiorare durante il viaggio. In che situazione vi trovate in questo momento della vostra vita? Quali sfide state affrontando ultimamente? Come potrebbero manifestarsi questi sentimenti durante un viaggio psichedelico? Considerare attentamente queste domande può aiutarvi a gestire meglio gli eventuali problemi che potrebbero presentarsi.

Infine, assicuratevi di essere sempre accompagnati da una persona di cui vi fidate e a cui potete parlare apertamente senza sentirvi a disagio. I viaggi sotto gli effetti di sostanze allucinogene possono alterare la coscienza e richiedere sforzi, che a volte possono portare a scoperte o sviluppi del tutto inaspettati. È per questo che è molto importante avere accanto una persona capace di aiutare e capire le vostre reazioni, mantenendo sempre un atteggiamento calmo, positivo e consapevole.

Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
Zamnesia ha passato anni a perfezionare le sue linee di prodotti e la sua conoscenza di tutte le cose psichedeliche. Spinta dallo spirito di Zammy, Zamnesia si impegna a offrirti contenuti accurati, pratici e informativi.

Scopri i nostri scrittori

Cerca nelle categorie
o
Cerca