Cannabis Terapeutica Rinvenuta In Antiche Tombe

Pubblicato :
Categorie : Arte & CulturaBlogConcorsi
Ultima modifica :

Cannabis Terapeutica Rinvenuta In Antiche Tombe

In un antico cimitero lungo la Via della Seta, in Cina, è stata rinvenuta una tomba di un uomo ricoperto da piante di Cannabis femmina, con infiorescenze mature. Gli scienziati parlando di un uso terapeutico e cerimoniale tra le culture antiche.

Nella zona nord-occidentale della Cina sono stati rinvenuti alcuni esemplari di Cannabis in una delle tombe più antiche del mondo. A quanto pare si tratta di una tomba di un uomo di mezza età, il cui corpo era completamente ricoperto di piante di Cannabis. Si tratta di una salma che dovrebbe risalire a circa 2.400-2.800 anni fa, nella zona di Turpan, un'oasi del deserto attraversato dalla Via della Seta. Le tredici piante di Cannabis di sesso femminile erano disposte diagonalmente sul corpo dell'uomo, probabilmente uno sciamano.

 

Turpan archaeology

 

Negli ultimi anni sono state trovate numerose tracce di coltivazioni di Cannabis nelle zone di Turpan, ma anche in altri siti archeologici della Cina nord-occidentale e in Siberia. La squadra che ha riesumato il cadavere ha anche trovato semi, foglie tritate, steli e frammenti di tessuti. Nelle regioni eurasiatiche, stanno affiorando sempre più reperti archeologici che confermerebbero l'uso e la coltivazione della Cannabis in epoche passate. La coltura di questa pianta da parte dell'uomo risale a migliaia di anni fa, ma le sue possibili applicazioni nelle culture antiche di tutto il mondo sono ancora poco chiare.

UNA MAGGIORE COMPRENSIONE DELL'USO DELLA CANNABIS NELLE CULTURE ANTICHE

Il team di archeologi diretto da Hongen Jiang sostiene che questa nuova scoperta potrebbe aiutarci a comprendere meglio i diversi usi di questa pianta nelle culture antiche e nella preistoria. Finora, nelle regioni di Turpan non erano ancora stati trovati lembi di tessuto o semi di canapa. Inoltre, non erano mai state rinvenute così tante piante di Cannabis, tutte ordinatamente adagiate su un cadavere, come un vero e proprio sudario. Da questa scoperta potremmo ottenere informazioni molto più interessanti rispetto a quelle conseguite da tessuti in canapa o semi ritrovati in altri siti archeologici.

Questo recente ritrovamento in Cina potrebbe dare importanti risposte. Quasi tutte le piante adagiate in questa tomba erano prive delle infiorescenze. Gli steli consentivano forse al defunto di intraprendere un viaggio nell'aldilà, mentre le parti più preziose delle piante venivano donate alla sua famiglia? Tuttavia, le poche infiorescenze ritrovate nel suo sudario mostravano evidenti tracce di tricomi, il che significherebbe che le piante avevano già raggiunto il punto di maturazione. Secondo i ricercatori, nelle regioni di Turpan veniva usata questa pianta sia con fini terapeutici che psicoattivi. Ciò non dovrebbe sorprendere, considerando che pochi anni fa in un antico cimitero nelle vicinanze di Turpan fu trovata un'altra tomba con un'abbondante scorta di fiori femminili di Cannabis.

 

         
  Guest Writer  

Redattore Ospite
Di tanto in tanto, abbiamo l'occasione di collaborare con redattori ospiti qui a Zamnesia. Si tratta di persone provenienti dagli ambienti più diversi, il che rende inestimabili la loro conoscenza ed esperienza.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi prodotti