Cannabis Medicinale Legalizzata in Macedonia

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisLeggi sulle droghe

Cannabis Medicinale Legalizzata in Macedonia

La marcia verso l'accesso alla cannabis medicinale prosegue in avanti, la Macedonia è infatti il prossimo Paese in Europa a legalizzarne l'uso.

I macedoni amano la cannabis - la prova è nei sondaggi che suggeriscono che circa il settanta per cento dei macedoni supportano l'uso medico della marijuana. Questo paese post-comunista, e oggi candidato per l'Unione Europea, sta facendo un grande passo verso la legalizzazione dell'erba per scopi medici unendosi a quattordici Paesi Europei avanzati per legalizzare l'erba ad uso medicinale. All'inizio di questo mese, il Ministro della Salute macedone Nikola Todorov ha annunciato che alcune modifiche alla legge per il controllo di droghe e sostanze psicotrope renderanno la cannabis legale per "persone affette da gravi malattie, come patologie maligne, sclerosi multipla, HIV, ed epilessia infantile." Il Ministero della Salute macedone ha comunicato di star lavorando a stretto contatto con specialisti stranieri per saperne di più circa l'uso sicuro ed efficiente della cannabis psicoattiva.

Anche se le persone non saranno autorizzate a vendere l'erba essiccata di cannabis come medicinale, saranno disponibili degli estratti di cannabis. Al di là di ogni dubbio, questo è un grande progresso verso la legalizzazione della marijuana in Macedonia e in tutta l'Europa. Il Ministero della Salute promette di rendere legale il fumo di marijuana medicinale in una fase successiva del progetto. Molti macedoni entusiasti stanno già cercando nuove opportunità di business per trasformare la cannabis in una fiorente industria.

COSA HA STIMOLATO QUESTA DECISIONE?

Secondo Filip Dostoevskij, un attivista per la legalizzazione all'interno del paese, la nuova legge è il risultato di una crescente accettazione pubblica della cannabis:

"Siamo un paese molto piccolo di due milioni di persone, dove tutti conoscono tutti e nulla resta segreto per molto tempo. Questo è il motivo principale per cui solo il 50 per cento dei macedoni ha sostenuto la legalizzazione della cannabis medica circa due anni fa, mentre oggi è oltre il 70 per cento. E, naturalmente, i politici si sono improvvisamente resi conto che ormai è il momento di saltare sul treno della legalizzazione."

Vale la pena notare che, per ora, l'uso ricreativo della cannabis rimane rigorosamente illegale - anche se si dice che il sistema giudiziario abbia allentato un po' la presa nel perseguire i suoi consumatori. Attualmente, solo le persone con determinate condizioni mediche possono ricevere prescrizioni di estratti di cannabis finché il programma non sarà valutato e esteso su una base più ampia.

Si spera che la Macedonia sarà un buon esempio per gli altri paesi europei che ancora guardano la cannabis con occhio retrogrado, e non afferrano i vantaggi benefici e antidolorifici che essa ha da offrire.