Cannabis Legale: Il Consumo degli Adulti Aumenta, Diminuisce fra gli Adolescenti

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisLeggi sulle drogheScienza

Cannabis Legale: Il Consumo degli Adulti Aumenta, Diminuisce fra gli Adolescenti

Nuovi ed interessanti dati suggeriscono che il consumo fra gli adulti sia in costante aumento, ma in diminuzione fra gli adolescenti, laddove la Cannabis è legale.

L'idea di poter accedere legalmente all'erba è il sogno di molti di noi, qui in Europa. Per la maggior parte delle persone, essere in grado di recarsi in un coffeeshop locale, in un Cannabis Club o in un dispensario per procurarsi legalmente la propria varietà preferita è ancora un'utopia. Tuttavia, per coloro che vivono negli Stati Uniti, si tratta di un sogno divenuto realtà. Come potete immaginare, una simile realtà permette agli scienziati di lavorare su molti dati a disposizione, soprattutto quando si tratta di studiare la tendenza al consumo. Una delle maggiori paure legate all'accesso legale all'erba, guardando le cose da un punto di vista anti-Cannabis, è che possa provocare un aumento dei consumi, soprattutto fra i più giovani. Ebbene, una delle ricerche più recenti in questo ambito sembrerebbe affermare che non c'è bisogno di preoccuparsi così tanto. La maggior parte degli adulti consuma Cannabis, quando è disponibile, ma il consumo fra gli adolescenti sembrerebbe in calo.

UN'OCCHIATA AI DATI

La ricerca in questione ha preso in considerazione i dati provenienti dagli Stati Uniti e relativi all'ultimo decennio, laddove 23 Stati hanno legalizzato la Cannabis, in un modo o nell'altro. Particolare attenzione è stata rivolta al come il cambiamento delle leggi sulla droga abbia influito sul consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto in seguito ad un costante aumento dei Paesi che si muovono verso la legalizzazione del consumo ricreativo.

Partendo dalle informazioni ottenute dal National Survey on Drug Use and Health (Sondaggio Nazionale su Consumo di Droga e Salute), è emerso che non solo il numero degli adolescenti consumatori di Cannabis è in calo, ma soprattutto che i più giovani non la ritengono una droga tanto pericolosa, come il proibizionismo vorrebbe farci credere. Grazie a strumenti come gli smartphone, la gioventù contemporanea è particolarmente ben informata. È facile reperire le informazioni online e osservare i fatti, così come verificarne la veridicità. Il risultato è una generazione che raramente accetta informazioni senza che sia possibile verificarle. Si tratta di un atteggiamento che il proibizionismo non ha mai preso seriamente in considerazione, come dimostrato dal recente fiasco dello "Stoner Sloth", realizzato appositamente per spaventare gli adolescenti sull'uso di Cannabis, con toni apertamente troppo paternalistici.

Gli autori dello studio si sono chiesti se una simile percezione del pericolo non possa scaturire l'effetto opposto, ovvero un importante aumento del consumo di Cannabis quando raggiungeranno l'età adulta. Tuttavia, si potrebbe ipotizzare, allo stesso modo, che avverrà l'esatto opposto, per lo stesso motivo per cui molti adolescenti, attualmente, non fanno uso di Cannabis. Quando la gente ha modo di informarsi adeguatamente sulla Cannabis, si rende conto di come non ci sia nulla di così pericoloso o terribile, ma che si tratta, semplicemente, di erba. Ormai non è più una novità.

E cosa possiamo dire degli adulti? Dunque, non è una sorpresa apprendere che la maggior parte di loro ne fanno uso. Sotto il proibizionismo, il numero di adulti consumatori di Cannabis aumenta costantemente. Nonostante gli sforzi degli attivisti anti-Cannabis, il numero crescente di ricerche che sostengono la legalizzazione della Cannabis, così come la presenza di ricerche che sottolineano la pericolosità rappresentata dal suo consumo, hanno permesso ad un numero sempre maggiore di persone di prendere le proprie decisioni in maniera informata. Inoltre, su 23 Stati americani dove la Cannabis è stata legalizzata, la maggior parte ha affrontato la questione solo da un punto di vista terapeutico, partendo dal presupposto che i consumatori adulti siano decisamente meno di quelli che ne fanno uso per scopi medici. Un numero elevato di persone, come mai prima, consuma Cannabis, e la sapete una cosa? La società non è collassata, e milioni di consumatori sono riusciti a venire a patti con i propri disturbi psicologici.

 

         
  Josh  

Scritto da: Josh
Redattore, psiconauta e "aficionado" della Cannabis, Josh è l'esperto di casa a Zamnesia. Trascorre le sue giornate immerso nella campagna, andando alla scoperta delle nascoste doti psichedeliche della natura.

 
 
      Scopri i nostri scrittori