Alternative Al Caffè: Metodi Naturali Per Una Carica Energetica

Pubblicato :
Categorie : BlogErbe e Semi

Alternative Al Caffè


Sarà difficile da credere, ma non tutti amano bere il caffè. Se rientrate in questa categoria di persone, ecco a voi un elenco di valide alternative alla popolare bevanda alla caffeina. Alcune di esse forniscono una carica energetica lieve e piacevole. Altre contengono più caffeina del caffè stesso e offrono una stimolazione ancora più intensa!

Milioni e milioni di persone in tutto il pianeta amano bere il caffè come bevanda energetica e gustosa. Molti seguono il piacevole rituale mattutino di alzarsi dal letto, dirigersi in cucina, e preparare una tazza di caffè con i saporiti chicchi macinati freschi. La bevanda, in tutte le sue numerose varianti, dal caffè nero espresso al cappuccino, è apprezzata da molte persone esclusivamente per il suo sapore. Ad ogni modo, uno dei motivi principali per bere caffè è la carica energetica e stimolante da esso provocata, grazie al contenuto di caffeina.

Questa caratteristica rende il caffè un aiuto ideale per chi ha bisogno di aumentare la concentrazione mentre studia, scrive o ripassa. Sicuramente molte persone ricevono un ottimo supporto da questa bevanda mentre lavorano, riuscendo ad ottimizzare la produttività e i risultati. Ciò nonostante, esistono individui a cui il caffè non piace, oppure che vorrebbero cambiare abitudini e interrompere il consumo di questa sostanza. In questi casi, esistono moltissime altre erbe e piante che possono essere utilizzate per ottenere una spinta di energia grazie a caffeina ed altre sostanze, senza dover bere il caffè.

LE MIGLIORI ALTERNATIVE AL CAFFÈ

La natura è ricca di meraviglie e di piante diverse, molte delle quali possono essere utilizzate per diversi scopi. Per quanto riguarda le piante stimolanti, ne esistono davvero parecchie, e tutte con effetti specifici e leggermente diversi tra loro. Alcune, come il caffè, possono risultare piuttosto forti, e offrire una potente dose di caffeina. Altre, come la yerba mate, producono effetti più lievi, e contengono sostanze come la teobromina.

Probabilmente, alcune delle migliori alternative al caffè comprendono la yerba mate del Sud America, i semi del frutto brasiliano guaranà, le foglie di tè verde, diversi tipi di kratom, il tè alla menta piperita, le noci di cola, il ma huang, e le noci di Betel.

YERBA MATE

Yerba Mate

La yerba mate è una bevanda simile al tè. Generalmente viene consumata in Sudamerica. Questa sostanza viene servita in una piccola ciotola o "mate", e consumata con una cannuccia. La yerba mate in effetti contiene meno caffeina rispetto al caffè. Pertanto, è una valida alternativa a coloro che tendono a soffrire di ansia o agitazione.

In termini numerici, una tazza di comune caffè contiene dai 95 ai 200 milligrammi di caffeina, a seconda della tostatura e del metodo di preparazione. Invece, una bustina di tè yerba mate contiene da 1 a 3 grammi di foglie, che forniscono appena 30 o 40 milligrammi di caffeina. Per questo motivo questo tè può fornire una leggera carica stimolante, ma senza eccessivo nervosismo o altri sgradevoli effetti collaterali.

Un altro valido motivo per iniziare a bere yerba mate è che questa bevanda lievemente eccitante contiene anche diverse sostanze che favoriscono il benessere dell'organismo. Queste sostanze includono vitamine, minerali ed antiossidanti. Il caffè viene spesso considerato una sostanza potenzialmente nociva che crea dipendenza. Tuttavia, anch'essa offre svariati benefici per la salute. Ad ogni modo, in questo campo la yerba mate probabilmente supera il caffè. La yerba mate è davvero ricca di antiossidanti, aiuta a ridurre l'ipertensione, favorisce la longevità e contiene grandi quantità di saponine, sostanze rivitalizzanti e tonificanti.

GUARANÀ

Guarana

Il guaranà è una pianta rampicante appartenente al gruppo delle piante d'acero. È originaria dei bacini Amazzonici. Il frutto di questa pianta racchiude un seme con uno straordinario potenziale stimolante. Quando gli scienziati hanno esaminato il guaranà per la prima volta, hanno pensato che contenesse una sostanza stimolante unica nel suo genere, e l'hanno chiamata guaranina. In realtà, si è scoperto che la sostanza è semplice caffeina.

Il guaranà si distingue dalla yerba mate in quanto si colloca nell'estremo opposto riguardo la concentrazione di caffeina. Infatti, il guaranà contiene una delle più alte concentrazioni di caffeina rilevabili nelle piante. Arriva a contenere dal 3.6 percento al 5.8 percento di caffeina in peso, rispetto al 2 percento fornito dal caffè.

Il guaranà possiede anche un altro beneficio rispetto al caffè, per coloro che hanno bisogno di una potente carica energetica per lavorare o svolgere altre attività. L'effetto stimolante prodotto dal consumo di semi di guaranà è più intenso e duraturo rispetto a quello fornito da una tazza di caffè. Viene assimilato più lentamente dall'organismo. Quindi, viene rilasciato in modo meno intenso, più graduale ed uniforme nel corso delle ore successive, anziché produrre un picco di energia e un consecutivo crollo come succede con il caffè.

Inoltre, il guaranà può essere utile per favorire la perdita di peso. Dopo l'ingestione, produce un calore all'interno del corpo noto come termogenesi, associato allo smaltimento del grasso corporeo.

TÈ VERDE

Tè Verde

Il tè verde è diventato una scelta molto diffusa, in alternativa al caffè e al tè nero. Ha guadagnato popolarità grazie ai suoi comprovati benefici sulla salute. Il tè verde infatti contiene una grande quantità di vitamine e minerali, promuove la salute cardiaca, produce effetti anti-infiammatori e contiene molti antiossidanti.

A livello di carica stimolante, il tè verde si aggiunge alla yerba mate nel gruppo di sostanze a bassa intensità. Il tè verde infatti contiene una quantità di caffeina piuttosto bassa, e produce effetti più lievi e delicati. Una tazza di tè verde contiene dai 24 ai 40 mg di caffeina. Un valore piuttosto ridotto rispetto ai 95-200 milligrammi forniti da una tazza di caffè. Il tè verde è quindi una bevanda perfetta per chi è particolarmente sensibile alla caffeina, o per chi desidera semplicemente una bevanda dal gusto intenso, ma dagli effetti più delicati.

Un'altra intrigante notizia riguardo il tè verde è che contiene anche un aminoacido chiamato L-teanina, che è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica. Alcuni studi hanno evidenziato che L-teanina e caffeina potrebbero agire in combinazione nell'organismo per migliorare le funzionalità cerebrali. È stato anche dimostrato che la L-teanina produce effetti ansiolitici, particolarmente utili quando si consuma caffeina. Per questo motivo il tè verde provoca una stimolazione più piacevole e stabile rispetto al caffè.

Il tè verde possiede inoltre la capacità di bruciare grassi, stimolando il metabolismo. Ciò produce un aumento del consumo di acidi grassi, e potrebbe anche essere correlato ad un miglioramento delle prestazioni fisiche.

KRATOM

Kratom Tè

Il kratom è un albero tropicale appartenente alla famiglia del caffè. È originario del Sudest Asiatico. Le foglie di questa pianta vengono spesso consumate a scopi ricreativi, per beneficiare degli effetti eccitanti rilasciati a dosi ridotte. Inoltre, assumendo dosi più elevate, il kratom produce effetti simili agli oppiacei. Esistono molte varietà di foglie di kratom in commercio, battezzate in base al colore delle venature delle foglie, e al paese di origine. Ad esempio, esiste il Bali kratom, Red Vein Kali, Super Green Malaysian, ecc...

Per molte persone, gli effetti eccitanti del kratom a bassi dosaggi sono paragonabili a quelli ottenuti dal consumo di caffè. Gli effetti riferiti includono aumento della vigilanza, carica di energia aggiuntiva, e aumento della socievolezza. Per quanto riguarda le dosi, si consiglia di consumare da 1 a 5 grammi di foglie.

Gli effetti del kratom sono quindi analoghi a quelli del caffè. Tuttavia, la modalità di azione è diversa rispetto alla caffeina contenuta nel caffè. Nel kratom sono stati individuati più di 25 alcaloidi. Si ritiene che l'alcaloide attivo principale sia la mitraginina. Questa sostanza influisce sui recettori oppioidi del cervello, stimolandoli a dosaggi inferiori.

TÈ ALLA MENTA PIPERITA

Tè Alla Menta Piperita

Il tè alla menta piperita si ottiene con le foglie della pianta di menta piperita. Questa erba è molto abbondante in natura, e cresce potenzialmente senza sosta. Può essere coltivata con facilità. Si consiglia di coltivarla in vaso, altrimenti potrebbe invadere ogni centimetro del vostro giardino.

Il tè alla menta piperita non contiene assolutamente caffeina! Per questo è un sostituto ideale apprezzato da tutti coloro che non amano gli effetti eccitanti del caffè, ma gradiscono sorseggiare una bevanda calda e gustosa di tanto in tanto.

Anche se non possiede qualità stimolanti, il tè alla menta piperita fornisce numerosi vantaggi. Innanzitutto, è estremamente saporita e molto dissetante.

Il tè alla menta è perfetto da consumare durante i pasti, in quanto è in grado di ridurre il gonfiore e il gas addominale. La menta piperita infatti favorisce il rilassamento muscolare, permettendo al gas di passare più agevolmente lungo il tratto digerente. Inoltre, stimola il flusso di bile verso lo stomaco, consentendo al cibo di transitare più velocemente, e aiutando a ridurre acidità di stomaco e indigestione.
In base ad alcune ricerche, il tè alla menta possiede proprietà tonificanti che stimolano i nervi proprio come i sali da bagno.

NOCE DI COLA

Noce di Cola

Le noce di cola sono frutti dell'albero di cola, originario della foresta tropicale pluviale africana. Questa particolare noce contiene caffeina. Può quindi essere considerata una valida alternativa al caffè. Generalmente, le noci di cola vengono masticate, ma possono anche essere poste in infusione in alcune bevande.

La noce di cola produce effetti stimolanti grazie alla caffeina, e potrebbe essere maggiormente apprezzata da alcuni utenti grazie alla sua natura commestibile e ai suoi svariati benefici sulla salute.

È stato dimostrato che le noci di cola stimolano il metabolismo, favoriscono la circolazione, contribuiscono ad una corretta digestione e sembrano anche in grado di tonificare il sistema immunitario.

MA HUANG

Ma Huang

Il Ma Huang è una pianta originaria della Cina, consumata da migliaia di anni. Solitamente veniva usata per curare i sintomi dell'asma bronchiale, del raffreddore e dell'influenza, favorendo la sudorazione. Il ma huang è famoso per essere in grado di stimolare il sistema nervoso, in modo analogo all'adrenalina.

Uno dei principali alcaloidi attivi di questa pianta è l'efedrina, spesso collegata ad un aumento delle prestazioni atletiche e alla perdita di peso insieme alla caffeina. Ad ogni modo, è opportuno condurre ricerche approfondite sul ma huang prima di consumarlo, perché può provocare alcuni effetti collaterali. Ciò è particolarmente probabile in soggetti affetti da determinate patologie mediche.

NOCE DI BETEL

Noce di Betel

Le noci di Betel sono altri tipi di noci in grado di scatenare intensi effetti energetici. Esse contengono il principio attivo arecolina, che agisce sul sistema nervoso centrale comportandosi da sostanza stimolante. Alcuni resoconti mostrano che il consumo di noci di betel provoca un incremento dell'energia e della funzionalità cognitiva. Quindi, la noce di betel rappresenta una interessante alternativa alla classica tazza di caffè.

 

         
  Luke Sumpter  

Scritto da: Luke Sumpter
Luke Sumpter è un giornalista basato nel Regno Unito, specializzato in salute, medicina alternativa, erbe e terapie psichedeliche. Ha scritto per media come Reset.me, Medical Daily e The Mind Unleashed, coprendo queste ed altre aree.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti