5 Varietà Di Cannabis Che Provocano La Fame Chimica

Pubblicato :
Categorie : BlogRecensioni sulle varietà

5 Varietà Di Cannabis Che Provocano La Fame Chimica

La capacità della Cannabis di stimolare l'appetito è una necessità a cui alcune persone non possono fare a meno. Ecco qui cinque varietà in grado di innescare una vorace "fame chimica".

Come tutti gli stoner del mondo sapranno, uno dei principali effetti secondari del consumo di marijuana è la fame vorace che si può avvertire dopo qualche boccata d'erba. Si tratta di un fenomeno che provoca sentimenti contrastanti nelle persone che fanno uso di questa sostanza. Alcune persone non gradiscono questo irrefrenabile desiderio di mangiare, mentre altre amano lasciarsi tentare dalle delizie culinarie più golose. Tuttavia, ci sono casi in cui la stimolazione dell'appetito diventa una vera e propria esigenza. Sul mercato ci sono alcune varietà di Cannabis particolarmente indicate per questo scopo. Ecco le cinque varietà più indicate per stimolare l'appetito e per provocare la cosiddetta "fame chimica".

STIMOLARE L'APPETITO: UN BREVE SGUARDO SU COME LA CANNABIS PROVOCA LA FAME CHIMICA

Sono state pubblicate le testimonianze aneddotiche e i risultati scientifici più disparati su come il consumo della Cannabis possa stimolare l'appetito. Ma per quale motivo si manifesta? Beh, la risposta si trova nel THC e nel modo in cui questo cannabinoide interagisce con il nostro cervello.

Quando il THC si lega ai recettori del cervello, uno dei tanti effetti indotti è quello di aumentare il rilascio di due ormoni legati allo stimolo della fame, conosciuti come leptina e grelina. Questi, a loro volta, agiscono sull'appetito, inviando segnali in tutto il corpo come se vi fosse un'urgente necessità di ingerire maggiori quantità di alimenti (pur non essendocene bisogno).

Questa spiegazione serve solo a darvi un'idea di ciò che accade all'interno del nostro organismo, dato che i fattori coinvolti in questo processo potrebbero essere anche altri. Tuttavia, ciò ci aiuta a comprendere meglio i potenziali benefici della Cannabis, in particolar modo per coloro che hanno l'esigenza di stimolare l'appetito o di mantenere un peso corporeo più salutare.

5 VARIETÀ CHE STIMOLANO L'APPETITO

Come accennato in precedenza, alcune varietà di Cannabis sono più propense a stimolare l'appetito rispetto ad altre. Non è un caso che la gente si affezioni a vecchie genetiche di marijuana dall'alto contenuto di THC, da cui si è sempre sicuri di ricevere intensi stimoli di "fame chimica". Per quanto si possa discutere per ore su quali varietà siano in grado di stimolare l'appetito e quante di queste siano realmente capaci di farlo, vogliamo proporvi cinque ceppi che, senza ombra di dubbio, sono in grado di aprire enormi voragini nel vostro stomaco.

CRITICAL KUSH

Critical Kush (Royal Queen Seeds)

La Critical Kush, come il nome stesso suggerisce, nasce dall'incrocio di una Critical Mass e una Hindu Kush, con un pizzico di Skunk #1 per stabilizzare ulteriormente la genetica. Il risultato è una potente varietà a predominanza Indica in grado di stimolare sensibilmente l'appetito. Per coronare il tutto, la Critical Kush produce raccolti estremamente generosi di cime molto aromatiche e pungenti. Il contenuto di THC oscilla intorno al 18%, accompagnato da una moderata concentrazione di CBD.

JACK HERER

Jack Herer (Greenhouse Seeds)

Battezzata con il nome del famoso attivista pro-Cannabis e filosofo, la Jack Herer è una varietà dal pregiato pedigree. Contiene i geni di una Haze mescolati con quelli di una Red Skunk, offrendo le migliori qualità di entrambe. Oltre al suo potente (20% di THC) ed energizzante "high", la Jack Herer è conosciuta tra i consumatori di marijuana per la sua spiccata capacità di stimolare l'appetito. Non vi deluderà.

LAVENDER

Lavender (Soma Seeds)

Questa varietà di Cannabis assume graziose tonalità violacee, sviluppando cime estremamente saporite dagli effetti rilassanti (come il nome stesso suggerisce). Il patrimonio genetico di questa pianta è estremamente complesso. La Lavender, infatti, nasce dall'incrocio di varietà afgane, statunitensi, europee, coreane e hawaiane. Il risultato è una bellissima varietà di Cannabis capace di calmare e rilassare il corpo e, ovviamente, di stimolare una fame vorace.

AFGHAN KUSH

Afghan Kush (World Of Seeds)

La Afghan Kush è una varietà Indica proveniente dai pendii più impervi delle montagne dell'Hindu Kush. Una delle genetiche più pure del mercato. Una pianta che cresce velocemente e in modo vigoroso, offrendo grandi rese produttive. La Afghan Kush produce abbondanti raccolti di cime estremamente potenti, con livelli di THC che raggiungono il 21%. Questa forza sfrenata stimola facilmente l'appetito, ma può anche sopraffare i principianti. Fate quindi attenzione a non esagerare!

MAZAR

Mazar (Dutch Passion)

La Mazar è un grande classico pluripremiato nato negli anni '90. Nasce dall'incrocio di una varietà autoctona afgana con una deliziosa Skunk olandese. Il risultato è una pianta che può arrivare a produrre fino ad un 20% di THC, con indimenticabili sapori ed effetti "old school". Tra gli effetti indotti dalla Mazar, ricordiamo la sua capacità di stimolare l'appetito (impossibile da evitare).

Al mondo esistono numerose varietà in grado di far borbottare anche gli stomaci dei meno affamati. Tuttavia, vogliamo proporvi queste cinque varietà, un ottimo punto di partenza per capire fino a dove può spingersi la "fame chimica". Per cui, provatele e fateci sapere le vostre impressioni; o meglio ancora, fateci sapere quali sono le vostre varietà preferite per risvegliare la bestia che dorme nelle vostre pance. Buon appetito a tutti!