5 Persone che hanno curato il cancro con la Cannabis

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabis terapeutica

5 Persone che hanno curato il cancro con la Cannabis

La ricerca scientifica ha dimostrato che la Cannabis detiene il potenziale per combattere il cancro. Ma non si tratta semplicemente di rivelazioni accademiche: molte persone hanno dichiarato di aver vinto la propria battaglia ricorrendo alla Cannabis.

Il potenziale potere curativo della Cannabis ha attirato l'attenzione di molti mezzi di comunicazione, negli ultimi anni, e nulla è più vero della capacità curativa di questa pianta nel trattamento del cancro. Si tratta di un argomento delicato: la droga che è stata demonizzata per decenni è diventata all'improvviso una cura per le nostre malattie? Sono state proprio le innumerevoli ricerche pubblicate in merito a confermare ciò e, oggi, anche le compagnie farmaceutiche hanno deciso di salire a bordo, avviando le prime sperimentazioni controllate su esseri umani.

Ma perché aspettare i risultati di questi grandi studi? Non mancano certo i volontari che già si sono sottoposti a questo tipo di trattamento. Ogni giorno molti malati entrano in possesso di questa sostanza (anche se in molti casi illegalmente), con la speranza di trattare le proprie malattie, nel tentativo di aver salva la vita. Qui di seguito vi presentiamo 5 casi recenti di persone che hanno dichiarato di aver curato il proprio cancro proprio grazie al ricorso alla Cannabis.

Mike Culter - Cancro al fegato

Mike Culter, 63enne inglese, è riuscito a combattere definitivamente il suo cancro proprio auto-curandosi con olio di Cannabis. Dopo aver convissuto con il cancro dal 2009, Mike si è sottoposto ad un devastante trapianto salvavita, ma il suo nuovo organo è stato a sua volta attaccato dal cancro nel 2012. Determinato a non arrendersi, Mike scoprì le ricerche in merito alle possibilità di cura del cancro tramite la Cannabis. Fu così che realizzò per la prima volta il suo olio di Cannabis personale.

Tre giorni dopo aver cominciato con il suo auto-trattamento, Mike dichiarò che il suo forte dolore cronico era completamente svanito. Qualche tempo dopo si sottopose ad una biopsia, presso il Royal Free Hospital: il suo cancro era completamente scomparso. Mike oggi si sta battendo affinché la legge sulle droghe nel Regno Unito venga riformata. Il Royal Free Hospital ha confermato che Mike non è stato sottoposto ad altre cure mediche dopo il suo trapianto.

Dave - Cancro all'intestino e cancro ai polmoni

Nel 2008 a Dave venne diagnosticato un cancro all'intestino. Dopo essersi sottoposto a innumerevoli trattamenti altamente invasivi, Dave non manifestava alcun miglioramento, e lentamente iniziò a convincersi che sarebbe presto morto. Venne anche sottoposto ad un intervento per eliminare il tumore e, pur essendo convinto di essersene finalmente liberato, gli esami clinici dimostrarono che questo si era diffuso, sfortunatamente, anche ai polmoni.

Logorato dai suoi continui ricoveri ospedalieri, Dave incominciò a svolgere da solo la sua ricerca di una possibile cura. Fu fortunato abbastanza da entrare in contatto con qualcuno in grado di fornirgli olio di Cannabis. Dopo aver cominciato ad assumerne una dose giornaliera, Dave venne dapprima informato che il suo tumore era in regressione e, dopo qualche tempo, il cancro era completamente scomparso.

Dennis Hill - Cancro alla prostata al quarto stadio

Dennis Hill era sull'orlo del baratro, quando l'olio di Cannabis entrò nella sua vita. Dopo che gli venne diagnosticato il cancro alla prostata, Dennis non sapeva più che cosa fare. Fortunatamente, un amico gli parlò delle potenzialità curative della Cannabis e, dopo aver letto i numerosi ed incoraggianti risultati della ricerca sulla lotta al cancro emersi durante le prime sperimentazioni sull'essere umano, decise di abbandonare i tradizionali metodi di cura. Dopo 6 mesi, durante i quali si curò con un potente olio di Cannabis dal rapporto 1:1 THC:CBD, una biopsia confermò che la Cannabis stava facendo il suo lavoro. Tuttavia, un malato di cancro non può considerarsi completamente guarito dal proprio male prima di 5 anni dalla scomparsa del tumore e, 20 mesi dopo, Dennis fu informato che questo era ricomparso. Ricominciò, quindi, con il suo trattamento a base di Cannabis e, due mesi dopo, Dennis ricevette la grandiosa notizia che il suo cancro aveva nuovamente cominciato a recedere.

Michelle Aldrich - Cancro ai polmoni al terzo stadio

Michelle Aldrich è una figura di spicco nella comunità della Cannabis. Lei e suo marito hanno anche ricevuto il premio alla carriera dell'High Times per i loro quattro decenni di lavoro in favore delle legalizzazione della Cannabis, ed entrambi sono fumatori regolari. Michelle cominciò a rendersi conto che qualcosa non andava quando, pur fumando sempre di più, non riusciva a fondersi. Sfortunatamente, le venne diagnosticato un cancro ai polmoni al terzo stadio, tumore in grado di uccidere il 70% delle persone affette.

Non tutto, però, era perduto: ricorrendo ad un potente olio di Cannabis, dal contenuto del 72% di THC e dell'11% di CBD, Michelle fu in grado di ridurre la massa del suo tumore fino al 50%, finché questo poté essere rimosso chirurgicamente. Sebbene i risultati raggiunti non fossero esclusivamente merito della Cannabis, i suoi medici ne rimasero sbalorditi e non poterono che ammettere gli effetti benefici ottenuti grazie all'applicazione dell'olio di Cannabis.

Lindsey Martin - Cancro al colon e cancro al fegato

Nel 2012, a Lindsey venne diagnosticato il cancro al colon. Fu così che cominciò a sottoporsi ad un intervento chirurgico dietro l'altro, nel tentativo di salvarsi. Tuttavia tutto sembrava inutile. Anche quando si pensava che il tumore fosse stato rimosso, il cancro si era già diffuso ai suoi linfonodi, fino ad attaccare il suo fegato. Dopo una chemioterapia inefficace, Lindsey decise di prendere in mano la situazione. E si arrangiò per ottenere un rimedio a base di un potente olio di Cannabis, da assumere giornalmente per un periodo di 46 giorni. Al termine di questo periodo i suoi medici erano convinti di doverla nuovamente sottoporre all'ennesimo intervento chirurgico ma, strabiliati, le comunicarono invece che il suo cancro era scomparso.

Queste storie sono solo la punta dell'iceberg: il numero delle persone che entra ogni giorno in contatto con il potere curativo della Cannabis è in costante aumento. Se volete ottenere qualche utile informazione in più sull'argomento date un'occhiata alla pagina Facebook di Rick Simpson: www.facebook.com/pages/Rick-Simpson/298774923502987