5 Modi di Usare la Cannabis Senza Fumarla

Pubblicato :
Categorie : BlogCannabisCome si fa
Ultima modifica :

5 Modi di Usare la Cannabis Senza Fumarla


Siete stanchi di fumare le solite canne d'erba o hashish e preferite evitare che il fumo danneggi i vostri polmoni? Se volete provare qualche alternativa divertente o volete adottare nuove strategie terapeutiche, ecco le 5 migliori alternative per assumere Cannabis.

FUMARE FA MALE!

Tutti quanti conosciamo i rischi derivanti dal fumo di sigaretta. Lo stesso vale per la Cannabis. Alcuni considerano che fumare marijuana sia una pratica piuttosto sgradevole e potenzialmente dannosa, mentre per altri è l'unico metodo d'assunzione percorribile. Quando si tratta di consumare Cannabis, lo stoner del 21° secolo ha la possibilità di scegliere i metodi d'assunzione più consoni alle proprie esigenze. Ma quali sono queste alternative?

Abbiamo stilato una lista con le 5 migliori alternative per consumare Cannabis senza fumarla. Che siate consumatori di marijuana a fini terapeutici o ricreativi, potrete provare alcuni metodi diversi dai soliti spinelli d'hashish o erba.

1) ALIMENTI & BEVANDE A BASE DI CANNABIS

L'intestino è un organo capace di orientare le funzioni del nostro corpo. Come i Navy SEALS, anche voi dovreste seguire i vostri istinti e provare alternative al fumo della Cannabis. Gli alimenti a base di Cannabis, i cosiddetti "edible", possono trasformarsi nel vostro migliore alleato, soprattutto quando si tratta di degustare alcuni deliziosi brownie al cioccolato, arricchiti con un pizzico di marijuana.

Oggi, gli edible di Cannabis hanno generato uno dei mercati più floridi del settore. Ormai si possono trovare diversi prodotti gastronomici a base di marijuana, come biscotti, torte e barrette di cereali, in quasi tutti i coffeeshop e dispensari del mondo.

Se diffidate dell'hippie che vende dolcetti alla marijuana nel vostro quartiere, affidatevi alle aziende professionali specializzate in edible o realizzate voi stessi un delizioso piatto a base di Cannabis.

Le aziende specializzate in prodotti alimentari a base di marijuana offrono al pubblico bustine di tè, caffè e succhi di frutta, solo per citarne alcuni. Ovviamente, anche voi potete farvi una bevanda a base di Cannabis tra le comode mura di casa vostra, aggiungendo semplicemente un po' d'erba in acqua calda. È vero, esistono bevande più elaborate, ma questi rimangono comunque i due ingredienti essenziali.

Alimenti e bevande a base di marijuana si possono trovare in tutte le parti del mondo. Tra i più deliziosi troviamo il Bhang Lassi, una sorta di frullato di marijuana molto popolare nel subcontinente indiano. Se non avete le abilità culinarie di Jamie Oliver e una cucina sufficientemente attrezzata vi sconsigliamo di provare a farvi da soli questa bevanda.

Un altro alimento a base di Cannabis molto più facile da trovare e da fare è il burro di marijuana, anche conosciuto come Cannabutter. Si tratta del miglior prodotto da usare come ingrediente per arricchire i vostri piatti psicoattivi. Ovviamente, quando si beve o si mangia la Cannabis, è necessario regolare con precisione le dosi da assumere per via orale ed avere la pazienza di aspettare che gli effetti si manifestino.

I principianti dovrebbero iniziare con un solo biscotto alla Cannabis, per valutare, dopo circa un'ora dall'assunzione, la risposta da parte dell'organismo. Fate molta attenzione ad abbuffarvi con gli edible. I loro effetti possono essere molto forti e tendono a durare anche diverse ore. Ciò potrebbe creare molto disagio e momenti piuttosto difficili da gestire.

cannabis biscotto Oreo

2) EVITATE DI FUMARE MARIJUANA, VAPORIZZATELA

I vaporizzatori sono diventati i dispositivi più efficienti e versatili di cui dispone lo stoner moderno. Tutti i consumatori di Cannabis hanno oggi la possibilità di migliorare le proprie esperienze vaporizzando le cime, e non fumandole.

Molti esperti del settore e numerosi studi concordano sul fatto che i vaporizzatori sono due volte più efficaci di uno spinello convenzionale al momento di estrarre il contenuto di THC da una cima di marijuana.

Un vaporizzatore di alta qualità offre versatilità e praticità. Il mercato ne offre di tutte le forme e dimensioni, ma i migliori dispositivi garantiscono la massima compatibilità con erbe essiccate, concentrati, hashish e qualsiasi altro derivato della Cannabis potenzialmente vaporizzabile.

Le persone che fanno uso di marijuana a fini terapeutici possono ottenere importanti benefici da questi dispositivi. Riducono di un 95% i danni associati al fumo e la vaporizzazione di cime e estratti ricchi in CBD consente di ottenere effetti opposti a quelli indotti dagli edible di Cannabis.

 Vape penna

3) TINTURE: LA RINASCITA DI UNA STRAORDINARIA MEDICINA

Le tinture di Cannabis stanno recuperando rapidamente terreno, soprattutto nel mercato della Cannabis terapeutica. La storia delle tinture estratte dalle piante di Cannabis risale a migliaia di anni fa. Probabilmente, i primi estratti di marijuana terapeutica usati dall'uomo furono proprio le tinture.

Oggi, le tinture sono state perfezionate fino a diventare vere e proprie opere d'arte. Possiamo trovare le tinture di CBD, sempre più richieste a livello internazionale, e le tinture di THC, più fruttate e molto usate dai consumatori ricreativi del Nord America.

L'applicazione sublinguale di una tintura alla Cannabis, o come direbbe uno stoner "qualche goccia sotto la lingua", facilita ed accelera l'assorbimento dei principi attivi, facendoli entrare in pochi secondi nel circolo sanguigno (invece di lasciarli depositare nel tratto gastrointestinale per una ventina di minuti prima di ottenere i loro benefici). Può essere molto complicato trovare la giusta dose da assumere, per cui cercate di essere cauti e, le prime volte, ingerite solo piccole quantità di edible.

 Olio biologico CBD

4) CREME: UNGUENTI A BASE DI ERBE

Balsami, creme, lozioni, unguenti ed oli per massaggi contenenti Cannabis possono avere diverse applicazioni, e non sono destinati alla sola medicina alternativa. Dall'idratazione cutanea al trattamento di gravi malattie, le creme alla marijuana possono curare o almeno alleviare diversi problemi di salute.

I prodotti per la cura della pelle ad uso topico offrono benefici a livello terapeutico senza provocare effetti psicoattivi. I consumatori che fanno uso di marijuana a fini terapeutici hanno, quasi sempre, la necessità di tenere i piedi ben saldi per terra e, grazie agli unguenti e alle creme naturali alla Cannabis, possono sfruttare i benefici di questa straordinaria pianta.

 cosmetici CBD

5) USARE I DAB, CHE TECNICAMENTE NON RICHIEDONO DI ESSERE FUMATI

I concentrati di marijuana, i cosiddetti dab, consentono ai consumatori ricreativi di ottenere in pochi istanti gli effetti più travolgenti ed inebrianti associati alla Cannabis. Vi consigliamo di iniziare sempre con dosi molto ridotte. I locali più rinomati e le associazioni più nascoste hanno quasi sempre un paio di estratti sul proprio menù, oltre a tutto il kit per poter realizzare il dabbing.

I concentrati di Cannabis sono in costante espansione. BHO, Shatter, Wax, hashish estratti con ghiaccio e acqua, Rosin e molti altri concentrati dall'eccezionale potenza possono essere facilmente vaporizzati con una bonga appositamente disegnata per il dabbing ed un accendino a fiamma ossidrica. Ciò consente di ottenere gli effetti desiderati dopo una semplice boccata di vapore. I più deboli di cuore dovrebbero astenersi dal provare il dabbing.

Anche se il dabbing è una pratica ormai diffusa a livello internazionale, coloro che fossero interessati ad usare la Cannabis in un contesto terapeutico dovrebbero iniziare con le creme precedentemente riportate.

Il dabbing è molto divertente, in quanto consente di ottenere effetti estremamente forti in appena 60 secondi. Tuttavia, il kit con la bonga per concentrati e l'accendino a fiamma ossidrica non sempre sono facili da trasportare e, di conseguenza, si devono lasciare in casa, eventualmente accanto al kit di primo soccorso.

Come vedete non è necessario fumare spinelli per ottenere i divertenti effetti psicoattivi o le efficaci proprietà terapeutiche della Cannabis. Oggi il mercato ci offre diverse alternative. La marijuana si sta trasformando da una sostanza spacciata e consumata in piazza ad una medicina assunta con metodi sempre più efficaci e comodi. Lo stoner del 2017 può assumere la propria dose di Cannabis sotto forma di torta o biscottino, evitando i rischi correlati al fumo.

 Dabber

         
  Top Shelf Grower  

Scritto da: Top Shelf Grower
Veterano della coltivazione della Cannabis ed originario di Dublino, Irlanda, oggi vive nel sud della Spagna. Impegnato nella diffusione delle sue recensioni, fino a quando non verrà catturato o ucciso.

 
 
      Scopri i nostri scrittori  

Relativi Prodotti